Stand per Diffusori: come riconoscere gli Stativi Migliori?

Stand per diffusori: come riconoscere i supporti migliori per casse acustiche

Quella della scelta degli stand per diffusori è una faccenda un po' bizzarra. Perché dopo aver speso del tempo a cercare le casse acustiche migliori, ecco che si pone un altro interrogativo: come posizionarli?

Nel caso degli speaker da scaffale, evidentemente, ci si può rivolgere a librerie, scrivanie e piani da lavoro. Vero è, però, che il setup migliore lo si ottiene grazie agli appositi piedistalli. E non solo nel caso di questi specifici altoparlanti.

Vediamo allora di comprendere meglio l'importanza degli stativi, in che modo scegliere lo stand più adatto alla propria situazione e quali sono i vantaggi principali di questa soluzione.

Quali stand per diffusori comprare?

Gli stand per diffusori Wharfedale Linton

In linea generale, ogni cassa ha il suo stand ideale. I modelli più importanti vengono proposti sul mercato proprio insieme al loro supporto. Le eccezionali Wharfedale Linton, ad esempio, sono facilmente affiancabili all'apposita coppia di stand per diffusori in legno. In questo specifico caso, oltre all'utilità del piedistallo in sé, quello che sorprende in positivo è la cura nel design e nella realizzazione.

I migliori stand per diffusori, allora, sono proprio quelli che uniscono l'utile al dilettevole, si potrebbe dire. Sostengono la cassa con sicurezza, ma al tempo stesso si integrano col suo design, lo moltiplicano. Completano un'idea espressa solo a metà dall'altoparlante.

Certamente, non in tutti i casi lo speaker acquistato può essere accompagnato da supporti tanto belli (ma anche costosi). Anche per questo motivo, sono in molti a chiedersi come costruire degli stand per diffusori in autonomia. Si tratta sicuramente di un'attività piacevole, ma la considerazione di fondo è che, quando si può, è sempre meglio cercare di virare sugli stativi nati espressamente per il proprio speaker.

Come scegliere gli stand per casse acustiche più adatti?

Capire quale sia il supporto giusto per il proprio setup non è poi così complesso. Come detto, la maggioranza degli speaker delle marche più importanti può contare su un piedistallo dedicato. Ad esempio questo stativo Sonus Faber, pensato per le casse acustiche Olympica Nova.

In linea generale, comunque, è possibile tracciare alcuni parametri che sarebbe bene avere in mente prima di lanciarsi nella scelta dei supporti per i propri speaker:

  • Prezzo: il budget evidentemente coincide con una delle voci più importanti quando si vuole acquistare un nuovo stand. I modelli originali, pensati espressamente per un diffusore, propongono normalmente un costo più elevato o comunque proporzionale all'investimento effettuato per acquistare l'altoparlante. Se si opta per modelli standard, invece, all'aumentare di prezzo si otterranno stativi con finiture di maggior qualità, e in generale una stabilità superiore;
  • Riempimento: come riempire gli stand per casse acustiche rappresenta un altro interrogativo piuttosto comune. In generale, ogni stativo registra livelli di carico e peso differenti. Ancora una volta, se si acquista un piedistallo pensato specificatamente per il proprio modello di diffusore, non si avranno problemi. Al contrario, se si sceglie uno stand "generico", bisognerà fare attenzione al peso massimo supportato;
  • Cavetteria: gli stand per diffusori regolabili di migliore qualità sono quelli che consentono il passaggio dei fili al loro interno. In questo modo, è possibile ottenere una elevata pulizia estetica. Nella maggior parte dei casi, il passaggio è permesso da fori che danno il via all'ingresso delle connessioni di potenza o alimentazione. Per una panoramica dei cavi di collegamento delle casse, a questo proposito, è possibile leggere il nostro speciale in tema;
  • Piastre e punte a terra: bisogna anche capire in che modo il piedistallo andrà a toccare la superficie. Alcuni modelli, come questo stativo Triangle STAND S02, includono delle punte regolabili che hanno due compiti. Aumentare la stabilità complessiva e diminuire l'impatto delle vibrazioni. Di regola, punte o meno, la base dello stand sarà di grandezza uguale o inferiore a quella dello speaker. Bisognerebbe accertarsi, però, che la differenza tra le dimensioni non sia troppo elevata, cosa che porterebbe a una certa instabilità.

I vantaggi degli stativi per diffusori acustici

Gli stativi per speaker Triangle Stand S02

Acquistare un piedistallo per le proprie casse non è un mero vezzo estetico. Al contrario, in molti casi questi accessori consentono di sfruttare pienamente le potenzialità dei propri speaker. Di seguito elenchiamo due vantaggi essenziali che è possibile ottenere grazie a questi prodotti:

  • Liberano spazio: sembra un controsenso, ma aggiungere uno stand all'interno del proprio setup può contribuire a creare spazio supplementare. In che modo? Se si acquista uno stand, le librerie e i piani utilizzati per poggiare le casse vengono liberati. La possibilità di nascondere i cavi all'interno dello stativo, poi, elimina il disordine;
  • Possono migliorare il suono: uno stativo di buona qualità provvede a isolare i diffusori, eliminando le vibrazioni indesiderate. Se posizionati nella maniera corretta, possono anche diminuire il problema dato dalle riflessioni sulle pareti. Per approfondire quest'ultimo punto, consigliamo di leggere la nostra guida al posizionamento delle casse acustiche.

Come calcolare l’altezza giusta per gli stand per diffusori acustici?

Una delle grandi comodità date dagli stativi per diffusori è quella relativa alla regolazione dell'altezza. E non si tratta di un vantaggio da poco. Regolando al meglio questo parametro, è possibile godere di un suono più naturale, o comunque più vicino a quello realmente offerto dai propri diffusori.

In linea di massima, sul mercato esistono soluzioni di altezza che può variare da 30 a 80 cm. Per orientarsi nella scelta, bisogna prima di tutto capire quale posizione si assumerà con più frequenza durante l'ascolto. Dopo aver fatto ciò, la regola di base è che le proprie orecchie, a livello di altezza, dovrebbero essere poco più sopra del woofer delle casse.

In questo modo, si potrà godere di una esperienza audio migliore.

L’offerta di stand e stativi di HiFi Prestige

Il catalogo di HiFi Prestige include numerosi piedistalli per casse e diffusori. La nostra proposta prevede soprattutto stand dedicati espressamente ad alcuni dei modelli di speaker più apprezzati, ma anche alternative standard. Questo è il caso degli stativi Gold Note EVO.

Per saperne di più sulla nostra offerta, visitate la pagina degli stand per diffusori acustici. E per qualsiasi altra informazione, non esitate a inviare una email a info@hifiprestige.it.

Ultime dal Blog

Visita il Blog

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.