Dolby Atmos: tutti i segreti di questa tecnologia audio surround

Quando si parla di speaker, sistemi home audio e apparecchi multimediali in genere, la dicitura "Dolby Atmos" è sempre più comune. In poco tempo, questa tecnologia è arrivata a dominare il settore audio consumer, lasciando da parte un po' tutte le alternative delle altre aziende (DTS su tutte).

Andiamo a rispondere, allora, alle possibili domande relative a questa importante innovazione, cercando di capire in che modo influenza la riproduzione di contenuti musicali e non solo.

A cosa serve il Dolby Atmos?

In termini pratici, con Dolby Atmos si intende un formato audio che dà modo di ascoltare il suono in una sorta di ambiente a 360° gradi. Ciò è possibile grazie a un complesso lavoro di ingegnerizzazione del suono, che per la prima volta è basata sugli oggetti. A tutto ciò si aggiunge la direzionalità garantita dai diffusori, che vengono rivolti verso l'alto e il basso.

Pertanto, Dolby Atmos consente di riprodurre i contenuti di film, serie TV, videogiochi e musica in maniera decisamente più immersiva rispetto ai formati stereo e surround. La "bolla sonora" generata da questa tecnologia, infatti, permette di avvertire chiaramente la provenienza del suono, per un'esperienza più intensa.

Come funziona Dolby Atmos?

Abbiamo detto sommariamente che Dolby Atmos va a creare una sorta di bolla che, grazie all'ausilio degli oggetti sonori, consente di offrire una spazializzazione particolarmente elevata. I segnali sonori, dotati di una certa direzionalità grazie alle caratteristiche degli speaker, vengono fatti rimbalzare in direzione del soffitto, e di conseguenza verso le orecchie degli ascoltatori. In questo modo viene creata una dinamica che permette di avvertire i suoni da diverse dimensioni.

Dolby Atmos, va detto chiaramente, non è un codec audio. Si tratta piuttosto di una tecnologia che viene veicolata dai codec audio, in particolare quelli più utilizzati da Dolby, ovvero Digital Plus, Dolby MAT e Dolby TrueHD; quest'ultima è l'alternativa che offre i risultati migliori in termini di qualità. Considerato ciò, si capisce che non esiste un solo Dolby Atmos. Sulla qualità finale intervengono anche fattori legati sia alle tracce audio riprodotte, che ai supporti utilizzati.

Cosa occorre per ascoltare il Dolby Atmos?

Per ascoltare il Dolby Atmos è necessario disporre di contenuti, sorgenti e speaker che supportano tale tecnologia.

Cominciamo dai contenuti. Lo scenario più comune è quello di film e serie TV in streaming. In questo caso, una discriminante fondamentale è quella che riguarda l'app che si sta utilizzando.  Amazon Prime Video e Netflix dispongono di contenuti Dolby Atmos, ma si tratta di tracce con codec Dolby Digital Plus a 48 kHz, inferiore a quelle del Dolby Atmos di un Blu-ray Ultra HD.

Parlando proprio dei supporti fisici, il caso migliore è quello dei formati lossless. Una traccia 7.1 a 48 kHz arriva a 6.000 kbps, valore quasi dieci volte superiore rispetto alla banda delle tracce audio di Netflix. Ciò fa capire che c'è differenza tra le differenti versioni di Dolby Atmos presenti in commercio: i supporti fisici, per ora, hanno la meglio.

Considerando gli speaker, invece, appare ovvio che siano necessari apparecchi compatibili. La sorgente, inoltre, deve disporre dell'apposito decoder interno. Ciò detto, va pure considerato che Dolby Atmos è un sistema scalabile al ribasso. Pertanto, se il proprio amplificatore o la soundbar supportano solo Dolby Digital+, verrà riprodotto un "semplice" flusso audio muliticanale. Se l'ascolto di un contenuto Dolby Atmos avviene tramite i normali speaker di un televisore, invece, si sentirà il cosiddetto downmix, versione a due canali di una originale traccia a sette o più canali.

Quanto costa Dolby Atmos?

Dolby Atmos in sé non ha un costo. Si pagano i servizi di streaming che offrono contenuti di questo tipo, così come le sorgenti e gli speaker che lo supportano. Le varianti da considerare pertanto sono diverse. È necessario valutare il dispositivo che riproduce i contenuti, l'ambiente software, oltre che gli speaker impiegati.

Prendendo in analisi tre delle app di streaming più popolari, ovvero Netflix, Amazon Prime Video e Disney+, ecco le prestazioni offerte con alcuni device in commercio:

Fonte: Dday.it
Device Streaming su Netflix Streaming su Prime Video Streaming su Disney+
Apple TV 4K Dolby Atmos/Dolby Vision Dolby Atmos/Dolby Vision Dolby Atmos/Dolby Vision
Amazon Fire TV Stick 4K Dolby Vsion Dolby Atmos/Dolby Vision Dolby Atmos/Dolby Vision
Google Chromecast Ultra Dolby Vision niente niente
Xbox One X Dolby Atmos/Dolby Vision niente Dolby Atmos

Dolby Atmos e Dolby Digital sono al stessa cosa?

No. Dolby Digital è un formato audio surround che si basa sull'uso di oggetti sonori. Vengono supportati fino a 128 oggetti, ognuno dei quali presenta caratteristiche distinte, e ai quali si può assegnare una posizione in uno spazio tridimensionale fisso o variabile nel tempo. Dolby Digital invece è un codec audio multicanale di tipo "lossy", con una codifica che non prevede quindi perdite di informazioni. Si basa sull'utilizzo di canali, fino a un massimo di sette e un minimo di uno.

Come detto in precedenza, Dobly Atmos usa tre dei codec maggiormente utilizzati: Dolby Digital Plus, Dolby TrueHD e Dolby MAT.

E quindi cos'è meglio, una traccia Dolby Atmos o una Dolby 7.1? In termini generali, Dolby Atmos si rivela superiore per merito dell'utilizzo degli oggetti sonori. La qualità finale, però, dipende anche dal codec utilzzato: Dolby TrueHD risulta il migliore nella maggioranza delle occasioni.

Quali speaker hanno Dolby Atmos?

Sono diversi gli speaker sul mercato che consentono di sfruttare le caratteristiche innovative di Dolby Atmos. Sul nostro catalogo sono disponibili amplificatori, diffusori, processori e interi sistemi audio multicanale dedicati a chi vuole godere di un suono veramente tridimensionale e immersivo. Di seguito elenchiamo alcuni di questi prodotti:

Prodotto Tipo di apparecchio Prezzo
Tonewinner AT-2300 Amplificatore integrato 1.579 €
Klipsch R-40SA Diffusori surrond 504 €
Onkyo ht-s9800thx Sistema 7.1 1.394,1 €
Tonewinner AT-300 Decoder home cinema 1.399 €
Monitor Audio Silver AMS 7G Diffusori surround 810 €

La grande offerta di speaker e diffusori di HiFi Prestige

Il catalogo di speaker di HiFi Prestige include una gran varietà di soluzioni dedicate a tutti gli audiofili. Non solo sorgenti Dolby Atmos, quindi, ma anche casse da esterno, subwoofer, soundbar e altri diffusori acustici.

Per qualsiasi informazione siamo sempre disponibili al numero 335 6672281, oppure all'indirizzo email info@hifiprestige.it.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.