Cuffie che non Funzionano da una parte: come si risolve?

Cuffie che non funzionano da una parte: come risolvere il problema?

Quello delle cuffie che non funzionano da una parte è un problema in cui incorre chiunque utilizzi auricolari. A volte si tratta di un difetto insito dell'apparecchio, magari di scarsa qualità. Altre volte ancora la causa potrebbe essere un utilizzo non proprio attento.

In ogni caso, vediamo in che modo è possibile riparare una cuffia che si sente solo da un lato. Il primo passo è riconoscere il tipo di problema, per procedere poi con i rimedi più efficaci.

Le cuffie si sentono solo da una parte: i casi meno gravi

Quando una cuffia inizia a sentirsi solo da uno dei due padiglioni, il primo pensiero corre inevitabilmente alle ipotesi peggiori. Una qualche rottura interna, un cavo sfilacciato. C'è da dire però che il difetto potrebbe essere meno grave di quello ipotizzato. In certe occasioni, infatti, potrebbe trattarsi di semplici disattenzioni, oppure di intoppi di tipo software.

In questa categoria di problematiche poco gravi e facilmente risolvibili rientrano due scenari che andiamo a descrivere di seguito.

Le cuffie che non funzionano da una parte sono un problema comune.

Controllare che le cuffie siano bene inserite

Sembra veramente banale dirlo, ma molte volte la riproduzione audio dalle cuffie non avviene correttamente perché non si è inserito bene il jack audio. Si tratta di un problema che riguarda evidentemente gli apparecchi con cavo.

Il malfunzionamento può nascere per tutta una serie di motivi. Oltre alla semplice disattenzione, potrebbe trattarsi di un posizionamento errato scaturito da difficoltà oggettiva a inserire il connettore. Magari la cover del proprio smartphone è andata a coprire parzialmente l'ingresso audio. Oppure lo stesso ingresso presenta qualche tipo di difetto, e non riesce a mantenere la stabilità necessaria per il collegamento. In questi casi, comunque, la ricetta classica è "stacca e riattacca". Rimuovendo e reinserendo le cuffie, in altre parole, il tutto dovrebbe ricominciare a funzionare correttamente.

Che dire invece delle cuffie wireless? In questi apparecchi il filo è assente, quindi il problema dell'inserimento del jack audio non si pone. Possono sorgere, però, altri contrattempi. Ad esempio, se si sta cercando di abbinare le cuffie a un PC o a uno smartphone, l'intoppo potrebbe risiedere nella compatibilità con il dongle bluetooth scelto. È bene dire comunque che nel caso delle cuffie bluetooth, i problemi di questo tipo danno come risultato una riproduzione ballerina, quasi balbettante, ma di norma avvertibile su entrambi i canali.

Attenzione ai software per l’equalizzatore

Le cuffie che non funzionano da una parte potrebbero avere un problema puramente software. Se si utilizza un equalizzatore, magari su PC, potrebbe capitare di sbagliare qualche impostazione. In particolare, quelle che regolano il volume dei canali destro e sinistro. Basta un attimo di disattenzione per abbassare del tutto l'intensità dei suoni su uno dei due padiglioni, ritrovandosi così con una cuffia che si sente solo da un lato.

Risolvere questo tipo di problemi è particolarmente semplice. Basta dare una occhiata più attenta alle impostazioni dell'equalizzatore, e assicurarsi che tutte le opzioni siano impostate correttamente.

Riparare cuffie malfunzionanti: come si fa?

Se il problema non risiede in un cavo aux collegato distrattamente o in un equalizzatore impostato di fretta, allora il discorso diventa più complicato. Ciò signfica infatti che il problema delle proprie cuffie è di tipo hardware, e quindi bisogna intervenire cercando di ripristinarne il funzionamento corretto.

Il primo passo è cercare di capire il tipo di difetto: vediamo subito come fare.

Capire il tipo di problema

È facile dire che le cuffie si sentono solo da un lato. Il difficile è capire esattamente perché succede questo. Appurato che non si tratti di un problema di collegamento o di equalizzazione, per comprendere quale sia l'intoppo si hanno a disposizione diverse strade:

  • Verificare la tenuta del cavo di collegamento: collegare le cuffie e fare partire la riproduzione audio. Nel mentre, muovere il cavo, soprattutto nella zona vicino al jack. Se la cuffia ricomincerà a sentirsi da tutti e due i lati, anche per qualche istante, vuol dire che il problema risiede proprio nel filo;
  • Controlla la stabilità del connettore: ripetere lo stesso procedimento appena descritto. Questa volta non si dovrà muovere il cavo, bensì fare pressione sul jack audio. Se mentre si esercita pressione la cuffia ricomincia a funzionare correttamente, è possibile che sia proprio il connettore a essere rotto.

I jack audio sono spesso il problema delle cuffie difettose.

Riparare il cavo di collegamento

Il problema principale, in caso di prodotto difettoso per colpa del cavo, è capire dove intervenire. Se non si dispone di un multimetro, si può procedere a tastare il cavo durante la riproduzione audio. Risalendo lungo tutto il filo si può cercare, in maniera empirica, di identificare il guasto.

Una volta capito dove si trova il problema, è necessario agire eliminando la guaina isolante. Con un po' di fortuna, si riuscirà a trovare il filo rotto. Nella maggioranza dei casi, ci si ritroverà davanti due piccoli filamenti, uno nero e uno rosso, sui cui bisogna intervenire. Ecco alcuni accorgimenti:

  • È bene tagliare tutto il segmento danneggiato non solo del filo rotto, ma anche di quello integro. Eventuali disparità nella lunghezza potrebbero causare ulteriori danni;
  • A questo punto è necessario unire le estremità di filo rimaste divise dopo il taglio. Dopo, servendosi di una saldatrice a stagno (acquistabile per pochi euro), è possibile stabilizzare il nuovo collegamento.

Sistemare il jack audio

Se il problema delle cuffie che non funzionano da una parte è dato dal connettore del cavo aux, bisogna procedere come segue:

  • Acquistare un nuovo connettore da 3,5 mm, facilmente reperibile sia online che nei negozi specializzati;
  • Tagliare il vecchio connettore, e spellare la guaina esterna del cavo con un coltello o una pinza spellafili;
  • Ci si ritroverà con tre filamenti di colore diverso, generalmente rosso, bianco (o verde) e nero.
  • I tre fili di cui sopra vanno a loro volta spellati e separati tra di loro;
  • In seguito, prendere il nuovo jack, rimuoverne la parte esterna, che dovrà scorrere lungo il cavo. Con la saldatrice a stagno, bisogna procedere a collegare i tre filamenti sul jack.

Riparare le cuffie che non si sentono da un lato potrebbe non essere sempre così semplice.

E se la riparazione non ha successo, c'è il catalogo cuffie di HiFi Prestige

È evidente che quelli descritti sono i procedimenti di riparazione cuffie a grandi linee. Sono presenti altri passaggi intermedi che consentono di ottenere un risultato migliore e soprattutto più duraturo. Il nostro intento era più che altro dimostrativo.

La riparazione di un prodotto difettoso come le cuffie non è un procedimento da prendere alla leggera, quindi se non si è molto esperti il consiglio è quello di non avventurarsi in procedure troppo complesse. E se si vuole provare comunque ma non si ha successo, ci si può sempre affidare a un nuovo modello. Il catalogo di cuffie di HiFi Prestige è ricco di proposte per ogni tipo di ascoltatore. Sfogliate le pagine del nostro store e, per qualsiasi informazione, inviate pure una email a info@hifiprestige.it.

Ultime dal Blog

Visita il Blog

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.