ad-1pa+ ad1pre+.jpg

TONEWINNER AD-1PA+ / AD-1PRE+ : riflessione sulla recensione del Sig. S.C. (Roma)

Tutti gli audiofili, come i collezionisti di orologi, sanno perfettamente che la passione per l'HiFi è una strada senza scorciatoie. Parti con il tuo primo impianto da pochi euro, gentilmente offerto dai tuoi genitori (se sei fortunato), e da la, comincia una strada in salita fatta, perlopiù, di sacrifici (perché ricordiamolo, l'HiFi, in una famiglia, spesso, non è neanche contemplato nel bilancio). Passando da elettroniche meno costose e raffinate ad elettroniche leggermente migliori, ma anche più costose, si cerca di raggiungere quello che ciascuno di noi intende per "lo stato dell'arte". Secondo me, questi pre e finale tonewinner rappresentano una grossa, velocissima e provvidenziale, scorciatoia in discesa. E' come passare in un attimo dal potersi permettere un monolocale al poter acquistare una villa con SPA e Piscina. Molti penseranno che non essendoci voluti alcuna disciplina e sacrificio per arrivare a permetterti la villa non saprai apprezzarla … Ma qua non si parla di immobili ma di HiFi e questi Tonewinner li apprezzi e come. Da subito, senza se e senza ma!!! Terza sessione di ascolto e rimane tutto confermato l'articolo di Emilio Paolo Forte rimane totalmente confermato”.

Ho ricevuto questa recensione, dal Sig. S.C. di Roma, avente oggetto l’abbinata pre e finale Tonewinner (preamplificatore AD1-PRE+ Finale due canali AD-1PA+) e ne sono rimasto davvero colpito.

Tanto che ho chiesto all’acquirente, che ringrazio nuovamente sia per l’acquisto che per averci inviato le proprie impressioni, se potessi pubblicarla sul nostro blog e commentarla.

C’è qualcosa di innovativo, in questa recensione, che ha da insegnare anche a chi, come il sottoscritto, ha dedicato centinaia e centinaia di ore a testare i prodotti Tonewinner, convincendosi, già dai primi ascolti, che le potenzialità Tonewinner avrebbero fatto parlare di sé, offrendo caratteristiche da riferimento ad un prezzo ancora umano. Non voglio che questo articolo divenga un modo per confrontare gli amplificatori Tonewinner con quelli prodotti dai più importanti marchi hi-end a livello internazionale (perché questo è il target di confronto). Ciò che mi interessa è focalizzare l’attenzione su un aspetto che, in più di 20 anni di attività professionale, e molti di più da appassionato, non avevo ancora colto: “scorciatoia in discesa”! Termini decisamente più azzeccati rispetto a quelli che, solitamente, vengono utilizzati per caratterizzare le qualità di un prodotto hi-fi. La potenza, la capacità di pilotaggio, l’equilibrio, il controllo della gamma bassa….tutti parametri importanti, fondamentali, che, però, rischiano di rarefarsi, di sfumare in secondo piano se confrontati alla “scorciatoia in discesa”, verso il raggiungimento dello stato dell’arte.

E ancora: “E' come passare in un attimo dal potersi permettere un monolocale al poter acquistare una villa con SPA e Piscina”. Una frase che rende merito ai prodotti Tonewinner, certo, ma anche a colui che l’ha scritta che, utilizzando alcune righe e alcune frasi del tutto “estranee” al mondo dell’alta fedeltà, ha saputo rendere indelebile l’efficacia dell’immagine, definendo l’essenza stessa del marchio, e la sua capacità di esprimersi ad altissimo livello, con prodotti che fanno delle prestazioni assolute un credo al quale è impossibile derogare. Se vuoi confrontarti con i migliori, devi essere fra i migliori.

“Scorciatoia in discesa”: è l’incisività, la capacità di questa definizione di ricoprirsi di verità incontestabile, che mi ha fatto riflettere. Tonewinner che diviene un “ponte”, un mezzo sicuro con il quale accorciare notevolmente quel tempo necessario affinché, una volta trascorso, l’appassionato hi-fi, l’audiofilo possa davvero dirsi soddisfatto del proprio impianto. Un momento importante, quello in cui si raggiunge ciò che si desidera, che, nel campo dell’ascolto in alta fedeltà (come giustamente sottolineato nella recensione) è quasi sempre il risultato di un processo per certi versi faticoso ed anche dispendioso a livello economico, e che, in alcuni casi, non sempre si raggiunge.

Sono orgoglioso di poter proporre i prodotti Tonewinner, e ancor più orgoglioso di ricevere recensioni di questo tipo che sanno stimolare una riflessione che va ben oltre l’aspetto prettamente tecnico. Quella scorciatoia in discesa verso lo stato dell’arte, che porta, di colpo ad acquistare una villa con SPA e Piscina, invece del monolocale a cui si era abituati, è la quintessenza di un marchio che progetta e produce raffinati amplificatori ed elettroniche sopraffine con l’intento di primeggiare in un settore competitivo, dove i buoni prodotti certo non mancano (a che prezzi però?), con la certezza di possedere qualità e caratteristiche prestazionali e di prezzo che lo rendono unico, assegnandoli un ruolo ben definito nel mondo dell’ hi-fi e più specificamente in quello hi-end: accorciare sensibilmente quel lungo percorso verso il suono ideale, partner perfetto per poter assaporare al meglio le incredibili emozioni che la musica sa donare.

Grazie di cuore, Sig. Sergio, e ancora buoni ascolti con la sua nuova abbinata Tonewinner!

Product added to wishlist

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.